MAR Museo d’Arte della città di Ravenna

progetto a cura di: Elettra Stamboulis

1 settembre 2017 –  17 settembre 2017

 

Inaugurazione: venerdì 1 settembre  ore 18.00, a seguire party a tema presso la terrazza della Galleria Anna Fietta di via Argentario

Orari: martedì-domenica 9-18 chiuso Lunedì

Ente organizzatore: Associazione Culturale Mirada, Comune di Ravenna -Assessorato alla Cultura, Mar - Museo  d’Arte della città di Ravenna

 

RAM nel 2017 arriva ad una svolta, muta forma, ma non lo spirito. Allargato lo sguardo alla Romagna e non più solo al bacino della provincia di Ravenna, si candida a diventare il polo radiografico dei nuovi artisti visivi del nostro territorio. 

 

 


Dal 2 al 17 settembre 2017, infatti, il Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura ospita e promuove presso il Museo d’Arte della città di Ravenna, la rassegna dedidcata ai giovani che da anni anima il panorama contemporaneo della nostra città. Ora starà ai selezionati mostrare le loro visioni su un tema sicuramente ancora incandescente: “Facciamo un ‘77” parte da un anniversario, ma indaga anche il territorio temporale limitrofo. L’anteprima di ciò che sarebbe accaduto a Bologna sembra infatti essere già palpitante nel Festival dei Giovani organizzato dalla FGCI nel 1976 a Ravenna. Durante la mostra ci sarà un’istallazione sonora dedicata proprio alla ricostruzione di Radio sonora realizzata da Stavros Zagorakis (pseudonimo del musicofilo ravennate Corrado Molducci).su questo evento che segnò una frattura non più ricucibile tra la sinistra organizzata e i giovani di quel movimento. Quello però che interessa maggiormente e su cui si concentreranno i lavori dei vincitori è il cambiamento epocale che segnò nel mondo dell’arte. Dalla settimana della perfomance alla GAM di Bologna al cambiamento del ruolo dell’artista tutto sembra essere stato macinato e già previsto in quello scorcio di decennio. 

 

RAM si conferma come una delle più importanti e continuative esperienze di valorizzazione dei giovani artisti visivi della Provincia di Ravenna. Realizzato dal 1999 dalla Associazione Mirada, RAM ha costituito uno dei trampolini di lancio per nuove leve di artisti e creativi del nostro territorio, diventando ormai uno degli appuntamenti più significativi per conoscere gli emergenti del territorio. Quest’anno la grande novità è l’apertura non solo agli artisti che vivono, studiano e lavorano a Ravenna, ma anche agli artisti di tutta la Romagna. 

 

Chiara Talacci - Fotografia (curata da Veronica Lanconelli)

Elena Pagliani - Illustrazione (curata da Elettra Stamboulis)

Matilde Morri - Grafica d’arte (curata da Elettra Stamboulis)

Shani Militello - Performance (curata da Maria Rita Bentini)

Lorenzo Jato - Pittura (curato da Antonella Perazza)

Agnese Scultz - Pittura (curata da Emilie Gualtieri)

Michele Argnani  - Fotografia (curato da Sabina Ghinassi)

 

Sono inoltre state selezionate per la sezione “Giovani curatori”:

Emilie Gualtieri 

Veronica Lanconelli 

 

Per maggiori informazioni: info@mirada.it


Con la collaborazione di:


Download
Comunicato Stampa RAM 2017
ram-2017-comunicato.pdf
Documento Adobe Acrobat 731.8 KB


News Associazione MIRADA

Graphic Journalism

BJCEM | Albania

Vado al museo!

Fondazione Dopo di Noi Bologna

ArtSTORIA 5x5x5
Cinema Astoria, Ravenna

Outlandos | Elena Guidolin
Giuda Edizioni


Fruit Exhibition

Palazzo Re Enzo | Bologna

Rosso Comics . Breve rassegna
di fumetto contemporaneo

12° Komikazen Festival 

Biennale del Disegno | Rimini

Workshop con
Marcos Morau



Mirada significa sguardo in spagnolo: risuona in questa parola la radice latina di miror, che significa anche stupirsi. I latini sul guardare erano maestri: avevano ben cinque verbi diversi per descrivere l’atto di vedere.
 Mirada vuole proporre sguardi, sensibilità visiva, imaginerie.
 L’Associazione nasce nel 1997, ma negli anni ha cambiato forma e sostanza. Da un’attenzione centrata soprattutto all’allestimento e alla creazione di percorsi museali ed espositivi, passa ad occuparsi di progettazione curatoriale, soprattutto nell’ambito del fumetto e dei giovani artisti.